terça-feira, 20 de outubro de 2015

L’amore e la sapienza di Dio

Età consigliata: 5 ai 7 anni

La preghiera di apertura
Primo momento: iniziamo la lezione con la divinazione “Che Cos’è?” In base alle risposte, l’educatore organizza sulla lavagna un paesaggio. L’educatore farà in ante prima dei disegni e gli sistemerà con nastro adesivo fino a che il paesaggio sarà pronto.
Inizio Indovini:

1 – A tutti le persone piace! può essere tepida, calda, fredda oppure molto giacchiata, nessuno può vivere senza! Può essere nella caraffa, nel bicchiere, nella natura, nel rubinetto, nella bottiglia oppure nel frigorifero. Cos’è cos’è?
L’ACQUA                        ...>>

2 – Io sono molto grande, irradio molta luce. Non ho bisogno dell’acqua. Non ho delle gambe, ma posso camminare ovunque. Mi piace il colore giallo e alcune volte l’arancione. Mi presento durante il giorno, nella notte mi nascondo… Cos’è cos’è?
IL SOLE



3 – La mia casa è l’acqua. Posso essere molto piccolo o molto grande. Ho vari colori e nomi. Posso essere molto feroce o addobbare la tua casa. Cos’è cos’è?
IL PESCE
4 – Mi piace la terra. Quando io sono nato divento un tappetino verde, molto bello e faccio sdraiare la gente! Molti animali mi usano anche come cibo. Cos’è cos’è?
IL PRATO

5 – Ho molti rami, sono bello, faccio l’ombra, i fiori e frutti. Cos’è cos’è?
L’ALBERO

6 – Sono profumato e bello. Ho bisogno della terra, dell’acqua e del sole per vivere. Cos’è cos’è?
IL FIORE 

7 – Ho un becco, due ali e posso cantare. Sono bello, posso essere piccolini o anche grande, unicolore o tutto colorato…Cos’è cos’è?
L’UCCELLO



8 – Quando sono nata ero un bruco, ho abito in un bozzolo, ma ora mi sono trasformata per volare, allegrare e divertire!  Cos’è cos’è?
LA FARFALLA

9 – Mi piace molto volare e lavorare. Quando ho paura faccio anche un po’ del male… pungo e lascio un pungiglione. Produco una cosa che a tutti piace, molto dolce e gli orsi ne vanno ghiotti, buono da spalmare anche sul pane. Cos’è cos’è?
L’APE

10 – Nasco, cresco, muoio e torno a nascere, perché la mia anima continua sempre a vivere. Sono destinato a migliorare e a diventare sempre più buono… Ci sono volte che prendo cura della natura e dei miei simili, altre volte no... Ho delle tendenze buone e a volte cattive, ho sempre da imparare.. Sono sempre a evoluire. Cos’è cos’è?
ESSERE UMANO


Secondo momento: dopo il montaggio del paesaggio chiedere ai bambini se a loro piace come è stata elaborato il paesaggio o se, si potrebbe aggiungere qualcosa. Osservare e indurre i bambini a percepire che possiamo abbellirlo aggiungendo delle nuvole per diventare ancora più bello questo paesaggio.
Esempio: Il cartello

Terzo momento: chiedere ai bambini a chi piace giocare con l’acqua, prendere sole, camminare sotto la pioggia, ascoltare il canto degli uccelli, sdraiarsi sull’erba, mangiare il miele, chi ha l’ acquario in casa, chi ha già capito come le farfalle sono belle e colorate.

Quarto momento: domandare ai bambini facendoli riflettere se, credono loro possibile vivere senza queste cose belle cose e se loro devono pagare per avere queste cose.
Dialogare con i bambini su CHI ci ha fatto tutti questi regali e perché! Tutte queste meraviglie della natura ci sono stati dati da Dio, Il Nostro Padre, perche Lui è saggio e ci ama tantissimo.
Spiegare che tutto ha un autore. Che Dio tutti giorni ci regale queste meraviglie senza chiederci niente ; il sole; la pioggia; le piante e i cibi. Dio ci ha creato per farsi che possiamo noi, evoluire spiritualmente.

Elencare le cose che l’essere umano può creare, trasformando la natura e utilizzando l’intelligenza che ci ha donato Dio( i vestiti, i mobili, le case…)
Dio è saggio e buono. La Sua Sapienza rivelasi in tutte le opera della creazione. Dio provvede ai bisogni di tutti noi umani. Tutte le cose che Dio fa è per il nostro bene.

Quinto momentochiedere ai bambini di parlare sulle cose che Dio ha creato e le cose che il essere umano ha fatto.
Dio è la fonte della vita, origine di tutto. Il essere umano le trasforma.

I RICORDI
Il mondo nel quale viviamo è proprietà di Dio.
Dobbiamo ringraziare tutti le benedizioni che il Nostro Padre Celeste ci dona agni i giorni.
Il cuore grato a Dio diffonde la gentilezza e la gioia nel Suo Nome.
La natura , tutti i giorni, glorifica la bontà divina nella luce del sole, nella mitezza del vento, nel canto degli uccelli e nel profumo dei fiori.
Chi aiuta le piante e gli animali mostra rispetto e affetto alla Creazione del Nostro Padre Celestiale.
Debbo essere buono per tutti, perche Dio è infinitamente buono per me, in tutte le opportunità.
Chi lavora con gioia rende riconoscimento al Cielo.
Collaborando volentieri con gli altri, serviremo Dio.
Nel canto degli uccelli, nella campagna, in mare, nel fiore, la vita ripete: “Lodato sia il Signore!”…

Xavier, Francisco Candido. Del libro : Padre nostro. Per lo Spirito Meimei. 19 edizione. Rio de Janeiro, RJ: FEB. 1999.


DIO

Dio ha creato il mondo in cui viviamo; la terra, il sole, le nuvole, le stelle, l’acqua, le piante, i fiori, il mare, i fiumi, i alberi e gli animali… e NOI!
Dio ha fatto tutti queste cose per farsi che potessimo sentire il Suo Amore e per fare del mondo una scuola! un posto buono per vivere.
Diciamo che Dio è il nostro Padre perche è stato Lui che ha creato gli esseri umani per imparare a essere persone buone.
Dio ci ha creato con intelligenza per vivere bene in questo mondo meraviglioso e poter e utilizzare le cose che Lui ci ha creato con sapienza, come l’acqua e i cibi.
L’essere umano crea molte cose modificando la natura, utilizzando l’intelligenza.
L’essere umano ha creato le case, le machine, i vestiti, la tv, i mobili, gli aerei e molte altre cose.
Dio è molo buono con noi. Lui ci ha creato e ci ha dato un mondo molto buono per nascere, abitare e acrescere.

Sesto Momento: l’attività I: Gioco della memoria.

Gioco della Memoria
1 – Basato nel gioco dello stesso nome, ha l’obiettivo di incontrare le coppie delle figure.

2 – Si deve prendere dei pezzettini di carta della stessa misura, dove saranno incollati oppure disegnate le figure delle cose che Dio ha creato e delle cose che sono state create per i esseri umani.

3 – Si comincia il gioco con le figure girate tutte con l’immagine sul tavolo. Al di là di incontrare le coppie, i bambini devono dire si queste sono opere di Dio oppure del uomo ( i animali, la natura, le palazzi, il suole, i vestiti, le persone, le macchine …).

4 – Vinci il gioco chi trova il maggior numero di coppie e risponde in modo corretto le domande.

PS. Per i bambini che già siamo alfabetizzati , si può anche usare come gioco di domande e risposte, organizzando da una parte i pezzi del gioco con le domande e dell’altro con le risposte. Ogni bambino deve girare una domanda e dopo una risposta. Un altro suggerimento è scrivere delle parole in coppia e chiedere chi è l’autore.

Attività III: si deve distribuire un disegno ai bambini e chiedere loro di colorare le cose che Dio ci ha creato, per fare parte del disegno che è stato organizzato.


Traduzione: Marilza Trevisan
Revisione: Milena Alborghetti
Fonte: Seara do Mestre

<< Home                                       Piani di lezione>>