terça-feira, 22 de setembro de 2015

CEE - Chi Siamo?


Commissione Europea di Educazione Spiritica
Infantile Giovanile e famiglia
Consiglio Spiritico Internacionale – Coordenatoria Europa

Si è svolta il 18 e 19 de febbraio 2012, a Stoccarda, in Germania, il 2º Incontro Europeo di Evangelizzatori e lavoratori nel campo dell’educazione infantile e giovanile. In questa occasione, per designazione dei partecipanti e dei rappresentanti dei paesi, fu creata una Commissione di Coordinamento in Europa delle attività in materie di Educazione per bambini, giovani e famiglie, il cui coordinamento generale è di competenza di Milena Alborghetti (Italia) e Claudia Werdine (Spagna). Al momento è stato nominato anche Arlete Laenzlinger.      ...>>


L’obbiettivo generale di questa commissione è quello di promuovere e oltre che, stimulare l’implemento e l’integrazione della Educazione Spiritica della Infanazia, gioventù e della famiglia nei Centri Spiritici esistenti in Europa.

Importante sottolineare che, per solecito dei paesi, la parola “Evangelizzazione” su sotituita dal termine “Educazione Spiritica”.

In occasione della creazione della Comissione, fu pure preparata un primo piano di mete. Obbiettivando organizzare e coordinare queste mete in modo più efficiente, con qualità e sicurezza, la Commissione decise creare un Piano di lavoro per il Movimento Spiritico Europeo – Area della Infanzia, Gioventù e famiglia, avendo come riferimento il Piano di Lavoro per il Movimento Spiritico Brasiliano istituito dal DIJ – Dipertimento dell’Infanzia e Gioventù della Federazioen Spiritica Brasiliana.

Considerandosi:

a) La responsabiltà del Movimento Spiritico in diffondere la Dottrina Spiritica per mezzo del suo studio, divulgazione e pratica, mettendolo al raggiungimento di tutti, indistintamente;

b) La ricerca attraverso il raggiungimento degli obbiettivi dell’Educazione Spiritica Infantile e Giovanile, a sapere:

Promover a integração da criança/jovem consigo mesmo, com o próximo e com Deus;

-          Propiziare lo studio della legge Naturale che regge l’universo e la “natura, origine e destino degli spiriti, ben come le sue relazioni con il mondo corporale”. (Allan Kardec, Che sos’è lo Spiritismo, Prefasio); ed

-      Offrire ai bambini/giovani l’opportunità di percepirsi come essere integrale, critico, cosciente, partecipattivo, erede di se stesso e cittadino dell’Universo, agente di trasformazioni di suo mezzo verso tutta la perfezione che è socettibile. (suscetível). (Currículo per le scuole di Vangelo Spiritico Infantile e giovanile - Feb, 4ª edizione, 2006)
  
c) La necessaria preparazione degli educatori per garantire il zelo dottrinario, pedagogico, amministrattivo e il rapporto che deve permeare la pratica della Educazione Spiritica insieme ai bambini, ai giovani e ai famigliari;

d) I’importante sostegno alla famiglia fronte alla sua responsabilità di condurre l’avvanzamento sulla via del bene (Il libro degli Spiriti, domanda 582) i bambini ed i giovani affidati da Dio alle sue cure.

e) L’importanza della pianificazione e valutazione delle attività educazionali conducendo al raggiungimento degli obbiettivi della Educazione Spiritica Infantile e Giovanile.
f) L’integrazione del compitoo dell’Educazione assieme alle diverse attività sviluppate dalle Istituzioni Spiritiche.

Il piano di lavoro pianificato dalla Commissione Europe di Educazione sugerisce che il alvoro si sviluppato con foco nell’infanzia, gioventù, e famiglia, attraversa le azioni assiemi agi educatori, dirigenti, e Istituzioni Spiritiche e altri lavoratori, inglobando le federative partendo dalle seguenti indicazioni:


1. Campagna di Diffusione di Educazione Spiritica della Infanzia, gioventù e famiglia.

Deve essere funzione della Commissione in congiunto con le Federative, offrire al movimento Spiritico ricorsi (idee, modelli...) per impliantare, implementare la Campagna di Educazioni Spiritica, istruendo dirigenti, genitori, risponsabili e educatori quanto all’importanza di questa attività giunto alle mente infantili e giovanili.

Risultati desiderati:

  • Dirigenti, genitori e educatori sensibilizzati dal attendimento ai bambini e giovani;
  • Maggior impegno nella qualità delle attività di Educazioni Spiritiche;
  •  Maggior iintegrazione famigliare, propiziando una convivenza in casa con basi nell’amore, ripsetto e unione;
  • Maggior spazio nelle attività del Centro Spiritico per l’attendimento ai bambini, ai giovani e famiglia.
2. Organizzazione e Funzionameto dell’Educazione Spiritica nelle Federative e nei Centri Spiritisti

Deve essere funzione della Commissione ausiliare le Federative e i Centri Spiritisti nella creazione del DIJ, sua organizzazione e funzionamento avendo come base le realtà e necessità di ogni Istituzione, cercando, attraverso un piano ellaborato con la partecipazione di tutti i lavorati del Centro (federativa), creare le condizioni per la realizzazione delle attività di Educazione Spiritica delle nuove generazioni, così come l’armonia in famglia.  

3. Capacitazione dei Lavoratori dell’Educazione Spiritica

Capacitazione degli Educatori nella visione degli Spiriti:

  • · “Dedicare attenzione Costante e meglioramento dei processi pedagogici...” André Luiz
  • · “É giusto che l’Educatore debba studiare e rivedere, quanto possibile, tutti gli insegnamenti della Verità raccogliere mezzi per scoprire percorsi di libertazione spirituale per quanti si abeirem dadivoso cuore” Bezerra de Menezes
  • · " Mai trascurare il miglioramento pedagogico , in espansione, le loro competenze didattiche in modo da non estiolem promettendo semi prima il terreno favorevole per l'inadeguatezza dei metodi e delle tecniche di insegnamento , dalla follia dei contenuti, l'inefficacia di pianificazione . " Guillon Ribeiro 
Deve essere funzione della Commissione in congiunto con le federative promuovere corsi (presenziali o online), seminari, Incontri... mirando la formazione degli educatori Spiritici in aspetti didatici-pedagogici e dottrinari, con l’obbiettivo di preparare, migliorare i suo sviluppo in classe e nelle attività con i genitori.

Per migliorare e facilitare il lavoro degli educatori, la Commissione ha creato una Banca Dati per archiviare materiali in diversi idiomi che saranno utilizzati como sussidi degli educatori, faccendosi necessario, ancora una volta, l’unione con le Federative per la colletta e traduziione di quetsi materiali. La banca dati e la creazione di questo Blog sono sotto la responsabilità di Arlete Länzlinger, Svizzera e il Blog sarà gerenziato da Daiane Bornea Friedl, Vienna – Austria.


Milena Alborghetti e Claudia Werdine
Commissione di Coordinamento Europeo di Educazione Spiritica Infantile e Giovanile – CEI


Fonti di consulto: VI Incontro Nazionale di Direttori DIJ – Feb (luglio 2012)

                      Piano di lavoro per il Movimento Spiritico Brasiliano – Area dell’Infanzia e Gioventù  - Feb – 2012/2017


* 1º Incontro Europeo di Educatori si rializzò i Horn, Olanda in 22 e 23 settembre 2006



Traduzione: Milena Alborghetti

Revisione: Samuele Simone  



<< Home