sábado, 5 de abril de 2014

Padre Nostro di Meimei



Dal libro “PADRE NOSTRO”, di FRANCISCO CÂNDIDO XAVIER
DETTATO DALLO SPIRITO MEIMEI




PRIMA PARTE - PADRE NOSTRO, CHE SEI NEI CIELI

PADRE NOSTRO, CHE SEI NEI CIELI

Quando Gesù cominciò la preghiera domenicale, soddisfacendo la richiesta dei compagni che desideravano apprendere a pregare, iniziò la preghiera dicendo così:
— Padre Nostro, che sei nei cieli...
Il Maestro voleva dirci che Dio, al di sopra di tutto, é nostro Padre.

Creatore degli uomini, delle stelle e dei fiori.
Signore dei cieli e della Terra.

Per Lui, tutti siamo figli benedetti. Con questa affermazione, Gesù ci spiegò ugualmente che nel mondo siamo una sola famiglia e che, per questo, siamo tutti fratelli, con il dovere di aiutarci reciprocamente gli uni e gli altri.


Proprio Lui, al fine di istruirci, visse la fraternità pura, aiutando gli uomini felici e quelli infelici, i bisognosi ed i malati, mostrandoci il vero cammino della perfezione e della pace.
Nella condizione di apprendisti del nostro Divino Maestro, dobbiamo seguire il suo esemplo.



Se sentiremo Dio come Nostro Padre, riconosceremo che i nostri fratelli si incontrano da tutte le parti e saremo disposti ad aiutarli; alla fine, presto o tardi, anche noi saremo aiutati. In questo modo, quando potremo accettare come nostra grande famiglia l'intera Umanità, la vita nella Terra sará realmente bella e gloriosa.


Fonte:  http://evangelizacao-infantil.blogspot.com.es/2013/02/pai-nosso-de-meimei.html 


<< Home                     << Italiano - archivi